Civita di Bagnoregio, borgo medievale perfettamente conservato
Blog,  Itinerari,  Viaggi

Civita di Bagnoregio : gioiello dell’Italia centrale

L’Italia Centrale lascia a bocca aperta, un gioiello in cima a un monte!

Civita di Bagnoregio è un piccolissimo paese incastonato sul cocuzzolo di una montagna, nell’appennino laziale.

Civita di Bagnoregio, borgo medievale perfettamente conservato
Civita di Bagnoregio, borgo medievale perfettamente conservato

Si trova nella Valle dei Calanchi, caratterizzata dall’erosione e dalle frane, ma nonostante questo Civita di Bagnoregio, frazione di Bagnoregio, conta ben 11 abitanti.

Con Tony Furgony siamo arrivati dopo aver visitato il mare a Bibbona, San Quirico d’Orcia (nell’omonima valle) e aver dormito a Sorano presso il Podere Argo.

Civita di Bagnoregio : lo stupore

Nonostante avremmo voluto fermarci ad ogni curva della strada che porta da Sorano a Civita, ci siamo detti che dovevamo raggiungere almeno un obiettivo al giorno, per cui non ci siamo fermati.

E abbiamo fatto bene! L’arrivo a Bagnoregio, in un 25 aprile accaldato, non è semplice, tutti hanno avuto la nostra idea!

Riusciamo provvidenzialmente a trovare parcheggio e ci dirigiamo verso quella che pensavamo essere la biglietteria… scopriremo poi che la strada sarebbe stata luuunga!

Sì perchè quando entrate nella cittadella di Bagnoregio, sappiate che non siete nemmeno alla biglietteria!

Ma la magia del panorama che vi si para davanti, non ha eguali.

Anna a Civita di Bagnoregio
Anna a Civita di Bagnoregio

Dopo circa 15 minuti a piedi sotto il sole dell’una arriviamo… alla biglietteria (quella vera) e ci attrezziamo per la coda.

Pensiamo, ma chi ce l’ha fatto fare di venire proprio il 25 aprile!

In realtà dopo aver attraversato il ponte che collega la città medievale alla città “moderna” si apre un mondo di pensieri, di ricordi, di fantasie romantiche e cavalleresche.

Civita di Bagnoregio, il ponte per raggiungere il borgo
Civita di Bagnoregio, il ponte per raggiungere il borgo

Le potete vedere nel nostro video:

Che altro dirvi se non che sembrava di stare dentro un film?
Ah, certo sarà perchè qui hanno girato diversi lungometraggi, da “Pinocchio” a “Puoi baciare lo sposo” e tanti altri.

Che dite? Vi piace il nostro viaggio? Ci vediamo al Lago di Campotosto, in Abruzzo. Nella prossima puntata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *