camper van a Silvaplana
Luoghi

Il primo weekend con il Van in campeggio

Che fine settimana ragazzi!

Il primo weekend in campeggio è sempre particolare, perchè non sai quello che ti puoi aspettare, non sai quello che ti devi portare e, soprattutto,non sai nemmeno se quello che ti sei portato (ed è quasi tutto quello che hai a casa) è sufficiente in tutti i millemila casi che la vita in campeggio ti metterà davanti.

camping all'alba

Cosa portare in campeggio?

Sì, perchè, se non hai mai fatto campeggio e aggiungiamoci una variabile impazzita, hai comprato il tuo van Volkswagen da meno di 10 giorni, allora le incognite sono tantissime!

Come ci si veste? Farà freddo? Devo portare il piumino? Il pigiama? E per mangiare? 

Compro là, faccio la spesa, esco a cena… insomma una testa piena di interrogativi.

La cosa bella e assurda insieme è che una volta arrivati al campeggio (e vi tralascio tutti i preparativi, davvero, ci sarebbe da scriverne per degli anni) con il tuo Van, scopri che ti eri preoccupato di un sacco di cose inutili e che hai tralasciato quelle più importanti.

Per esempio scopri che non ti sei portato l’accappatoio o l’asciugamano grande per farti una doccia, perchè non è che vai con il borsone della palestra in bagno, ci devi andare con il minimo indispensabile; oppure scopri che ti sei dimenticato il detersivo per i piatti, e guardando bene, anche lo strofinaccio per asciugarli; perchè non è che li puoi lasciare ad asciugare sullo scolapiatti come se fossi a casa tua in cucina.

A proposito di cucina, ecco il vero mondo dove come italiano non sei secondo a nessuno.

cena messicana

Cucinare in campeggio

Perché se è vero che puoi aver dimenticato quasi tutto quello che ti serviva per una vita comoda in campeggio, sul cibo sei imbattibile.
Hai tutto: dal servizio di pentole in acciaio inox 18/10 da 24 pezzi, a contenitori di ogni forma e colore per pasta, insalata, pane, carne, pesce, frutta e dolce, oltre al corredo di posate, ma che te lo dico a fare. E allora sotto con la cena messicana, che in realtà all’ inizio doveva essere un’insalata estiva con tonno, fagioli e cipolle, ma quando hai messo la testa fuori dal Van e hai visto che c’erano 6 gradi, hai preferito soffriggere le cipolle in un filo d’olio, vuotare mezza bottiglia di salsa di pomodoro preparata l’estate scorsa e versare i fagioli rossi, facendo cuocere tutto a fuoco lento per 15 minuti, preparare delle fette di pane di segale locale e mangiare come fossi il miglior Terence Hill in “Lo chiamavano Trinità”. Colazione e pranzo della domenica da primato in un camping a maggioranza svizzero/tedesca, siamo a Silvaplana, ma di questo ne sei già conscio dal mattino, quando mentre tu stai preparando il tuo cappuccino vedi il tuo vicino che estrae la cucina dal van realizzata su cerniere estraibili e si mette a scaldare delle non meglio specificate salsicce e le classiche scrambled eggs.

cucinare sul van

Relax

Che fine settimana ragazzi!

Il campeggio è curativo, rilassa, ti insegna a goderti il riposo, il mondo che ti circonda e la gente che c’è intorno a te. Se vai in campeggio sei quasi obbligato a intrattenere una conversazione col tuo vicino, chiariamoci non è un obbligo scritto, ma un saluto è cortesia e due parole sui rispettivi Van vuoi non scambiarle?

E allora scopri che c’è la famiglia in cui il papà fa kite surf e la mamma tiene a bada i figli, c’è il papà che tiene sulla schiena un bimbo di pochi mesi, fasciato come in un villaggio africano, c’è il ragazzo che è partito da casa da solo, con il suo van attrezzato e girerà il sud della Francia fino al Portogallo, ci sono dei bergamaschi (compaesani di Ivan ndr) che festeggiano il primo anniversario di camperismo e dal prossimo anno avrete qualcosa in comune da festeggiare, ma ci sono anche giovani, adulti e anziani che semplicemente leggono, dormono, si rilassano. Ed ecco che ti ritrovi seduto a realizzare un timelapse  delle nuvole che si rincorrono nel cielo e ti astrai, entri in un’altra dimensione e scopri che ci stai davvero bene.

Tutto questo e molto altro ancora sarà quello di cui leggerai in queste pagine, ricche di parole, foto, video, ma soprattutto di esperienze, consigli, ricette e tante emozioni, tante passioni, se ti piace tutto questo, salta sul nostro Van For Food, ti porteremo a spasso e, tranquillo/a, non resterai mai a bocca asciutta.

Anna, Ivan e Willy

3 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *